VideoRicetta: La Gricia Romana

La gricia è  il piatto da cui ha avuto origine l’amatriciana (molti infatti la indicano come l’amatriciana in bianco), la gricia era il pasto principale dei numerosissimi pastori che portavano nei loro zaini pezzi di pecorino, sacchette di pepe nero, pasta essiccata, guanciale e strutto.

Ingradienti per 4 persone:

380 gr di spaghetti;
100 gr di pecorino romano grattugiato;
100 gr di guanciale;
100 ml di latte;
1 cucchiaio d’acqua di cottura;
olio extra vergine d’oliva;
sale e pepe.

Procedimento:

Tagliate a cubetti il guanciale e fatelo rosolare a fuoco basso in una casseruola con un paio di cucchiai di olio. Lessate gli spaghetti in abbondante acqua bollente leggermente salata. Preparate la cremina di condimento con il latte, pecorino ed un cucchiaio d’acqua di cottura della pasta. Scolate bene gli spaghetti al dente e fateli saltare per 1 minuto nella padella con il guanciale, aggiungete la crema di pecorino ed amalgamate il tutto, spolverizzandoli con il pecorino. Servite con una spruzzata di pecorino.

 

Precedente Farfalle salmone e zucchine Successivo Bruschette funghi e prosciutto